Notturnamare

Notturnamare

Piano sussurri, sfridati

giungono soli,sparuti

come fine danzante serata

dove ancora chiede ancora

sentire quel puro del sogno

e il passo ch’ancora s’incrocia

dove bacino si tocca a legare

paura di perdere ancora

paura a smarrire minuto sincero

che tacita cuore

con abbraccio d’amore

quando coperte alle terga

s’avviano stretti nel passo

a finire la notte a scoprirle

insieme col nudo di corpi

placare la sete che ostina

alla resa e alla fine il riposo

cosa resta di luna tramonta.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in poesie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...