https://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=F2LvQhLlUSk

canne al vento

Canne al vento

 

 

Ora canne al vento

s’agitano con ventosi  inchini

pronti  alla carezza.

Piccola mano strappa tubero

per diventar padrone

imporsi al giuoco a vento fermo

correre agitando  calamo

come al primo volare d’aquilone.

Antichi cespugli inerbati d’abbandono

fanno dondolare, soffiati ,antenne d’erba

pur di vedere qualcun

 di lì al passaggio

che le carezzi e le porti al labbro

come erbe fresche

per sentirne profumo

 di vergine natura;

un qualcuno che a lei  faccia sentir

ancor l’umor,

essere strette ai denti,

come di possedute donne;

come volea mostrare  Dionisio

a suo compagno

pria che l’acque fonde e flutti

divorassero corpi  e

anco l’amor.

Annunci

Lascia un commento

15 dicembre 2012 · 2:18 pm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...