Archivi del mese: marzo 2014

Volete assaggiare un sogno?

Non so quanto tu fossi attaccata a lei ma il tuo sogno parla da solo forse per il breve tempo intercorso forse per una volontà non proprio tua alla cremazione ma qualcosa mi dice che non scorderai facilmente di lei per essere state molto somiglianti per affetti e desiderio di essi.

Questo è un sogno che ho fatto nel mese di aprile 2009, mi è tornato tra le dita scorrendo vecchi file.

Visto che oggi è il primo giorno di marzo sta nevicando a tratti, è buio e fa freddo, stare in casa a divagare su vecchi deliri mi sembra che ben si amalgami con l’atmosfera ombrosa.

“9 aprile 2009
Entro nella casa dove ho abitato con i miei genitori e dove è deceduta tre settimana fa mia mamma, una casa però differente e a me sconosciuta.
Mi dirigo subito in una stanza particolare; è poco illuminata e al centro c’è un grande letto con sopra un fagottone coperto da una gran quantità di coltri bianche in cotone.
Avverto una presenza dentro la casa, ma non vedo nessuno.
Mi sembra di scorgere un’ombra scura alla mia sinistra che fugge verso il buio totale delle altre stanze, ma è solo una sensazione…

View original post 536 altre parole

2 commenti

Archiviato in Uncategorized